Mirabilia Romae: Valentino celebra Roma con la sua moderna alta moda

Per celebrare l’apertura del proprio flagship store più grande al mondo, la maison di moda Valentino ha concepito un evento davvero fuori dal comune:Mirabilia Romae”, per mostrare a stampa e ospiti internazionali la bellezza dei luoghi dove questo brand è nato e dove si è alimentato attraverso una bellezza difficile da raccontare a parole ma più semplice da contemplare con gli occhi.

Pier Paolo Piccioli e Maria Grazia Chiuri, direttori artistici della maison, nati e cresciuti a Roma, hanno così accolto 715 ospiti nella capitale dove sono stati programmati una serie di eventi unici, tra cui, appuntamento immancabile è stata la sfilata Haute Couture autunno inverno 2015/2016, che ha sfilato nella scenografica piazza Mignanelli dove hanno sede gli atelier Alta moda di Valentino. Nel copioso parterre di celebrità, il cantante Mika, le attrici Tilda Swinton e  Gwyneth Paltrow, il direttore creativo di Lanvin Albert Elbaz; tra gli italiani  Francesco Scianna , Isabella Ferrari e Nicoletta Romanoff.

Gli ospiti hanno goduto di due giorni di festeggiamenti riscoprendo luoghi di Roma sconosciuti a molti; ieri infatti è stato creato un tour segreto all’interno di 10 luoghi della Capitale solitamente non aperti al pubblico, all’interno dei quali sono stati esposti degli abiti delle collezioni alta moda di Valentino delle trascorse stagioni per il 2013, 2014 e 2015; tra questi scenari magici ricordiamo: Il bagno di Diana all’interno di Palazzo Doria Panfili, la terrazza della chiesa di  S. Agnese in Agone e lo Studio di Ferdinando presso Villa Medici. A seguire, a conclusione di questo primo percorso in programma, una cena  è stata allestita presso le terme di Diocleziano per festeggiare l’arrivo degli ospiti internazionali.

Ieri invece l’appuntamento tanto atteso, non solo per i fortunati invitati ma per la città intera. Un evento che ha visto chiudere al traffico la celebre Piazza di Spagna , ospite di meraviglie del Bernini e di Palazzi Barocchi che hanno fatto da Proscenio di una sfilata assolutamente da ricordare.

72 Vestali della moda, con sandali bassi ed abiti creati per ricordare l’eleganza delle matrone Romane, ornate di pepli dal colore nero in organza e chiffon, abiti monospalla color rosso Valentino e cappe sensazionali  che donavano un aspetto di certo regale; 72 opere d’arte in movimento che hanno stupito per la loro modernità e per la loro pulizia delle forme, pur mantenendo alto il senso di couture e Made in Italy.

A completare gli outfit corone d’alloro “Super gold” e gioielli su disegno di quelli di una Roma Imperiale, simbolo di potenza, forza e opulenza caratteristiche di tempi ormai lontani.

Alla sfilata è seguita una cena presso Villa Aurelia, altro luogo iconico di Roma.

Un dono unico alla Capitale quello di Valentino che ha ridato lustro a questa città,  prima urbe Italiana per bellezza e fascino.

 

Edoardo Alaimo

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo1

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo2

  

1ca69ac2-eb5d-42ec-9124-89ed52bc7fd4

 

625_425_1_valentino

 

e6eccd40-c7f5-444f-b89e-b7933517208a

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo3

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo4

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo5

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo6

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo7

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo8

 

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo9

  

Valentino Mirabilia Romae Edoardo Alaimo10

  

Photocredits: Press office 

 

 

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.