L’essenzialità d’autore di Hogan e Andrea Incontri

 Durante l’appena trascorsa Milano fashion week dedicata all’uomo tra le collezioni  più contemporanee propongo quella di Hogan ed Andrea Incontri.

Per Hogan, Simon Holloway designer del brand,  propone linee semplici e definite, simboli di un lusso sportivo. L’essenzialità è il nuovo imperativo maschile , in una collezione in cui si alternano capispalla in pelle semplicissimi con le  camicie e  bluse a stampe “scarabocchiate” disegnate da  Julie Verhoeven e proposte in colori pop come il giallo sole. Divertenti anche le giacche total black con rever  in pelle di vernice in un mix di musica e pop art non casuale.

Per Andrea Incontri importante è stato il gioco dell’androginia. Look perfetti per lei e per lui impreziositi dagli accessori, vera firma del designer, che caratterizzano ogni look. La “bongo bag” e il “bongo backpack” sono i due accessori immancabili per la prossima stagione Primavera Estate 2016. Altro elemento essenziale sono i capispalla ” Shirt trench” che mixando il tessuto della camicia con il Nylon creano silhouette “confortable” e outfit perfetti da indossare in autunno, magari sotto la pioggia.

Questo che stupisce di entrambi i designer è la perfetta costruzione di abiti pensati per l’uomo ma allo stesso tempo un’ attenzione unica per una modernità mai scontata, non banale. Capi giovani e portabili ma di grande ricerca.

Vi lascio a qualche scatto di collezione e attendo i vostri commenti.

Edoardo

 

Hogan menswear Edoardo Alaimo1

Hogan

 

Hogan menswear Edoardo Alaimo2

 

Hogan menswear Edoardo Alaimo3

 

Hogan menswear Edoardo Alaimo4

 

Hogan menswear Edoardo Alaimo5

 

Andrea Incontri uomo p e 2016 Edoardo Alaimo1

Andrea Incontri

 

Andrea Incontri uomo p e 2016 Edoardo Alaimo2

 

Andrea Incontri uomo p e 2016 Edoardo Alaimo3

 

Andrea Incontri uomo p e 2016 Edoardo Alaimo4

 

Photocredits: Hogan press office/Andrea Incontri press office

Be first to comment