Trussardi collezione uomo S/s 2016: Un elogio alla cultura

  In occasione dell’appena trascorsa Milano moda uomo, nei luoghi della Pinacoteca di Brera e più precisamente nei saloni della biblioteca Braidense,  ho goduto del profondo senso culturale profuso da Gaia Trussardi nella sua ultima presentazione menswear Spring summer 2016. 

Una presentazione di moda non canonica, condotta attraverso istallazioni sonore e visive.

Ad accoglierci, all’ingresso, due uomini, contenuti in teche di vetro, due “anime nere” perfettamente identiche e speculari che introducono al percorso.

Un cammino che gradatamente, proseguendo tra i vari saloni, ci conduce a scoprire qualcosa che va al di là del semplice abito, al di là del senso di moda con cui probabilmente ci eravamo inizialmente accostati alla presentazione. Gli indossatori di collezione infatti, non erano i classici modelli che si possono scorgere alle sfilate, ma attori e artisti di teatro che con grande personalità accoglievano gli ospiti leggendo brani classici. Protagonisti i libri e la filosofia di Nietzesche e Platone, scritti importanti  che affrontano le tematiche del bene e del male, della giustizia e della sapienza che contrastano l’ignoranza ma vivono nella stessa coscienz umana; un’analisi attraverso il senso più vero della natura dell’uomo, che è controverso e duplice.

E’ così che il direttore creativo Gaia Trussardi ha voluto presentare la sua collezione, facendola vestire di cultura, facendola vivere attraverso un percorso nella filosofia classica e nel senso più profondo delle cose. 

La moda infatti, dovrebbe più spesso accostarsi a queste contaminazioni,  se non vuole apparire come mero prodotto, come solo risultato “industriale”.

Gli abiti della collezione uomo S/s 2016 di Trussardi, sono stati pensati per un manager, un uomo di famiglia, un dandy raffinato che è impegnato nel lavoro ma che non rinuncia al suo senso di confort per la stagione estiva. La cosa che stupisce è come sia tutto studiato nel minimo dettaglio ma contemporaneamente dia  l’idea di morbido, rilassato, senza sovrastrutture che complicano la vestibilità. I pantaloni sono larghi e sinuosi, le giacche destrutturate convivono perfettamente con una maglieria minimal. Di particolare bellezza gli accessori con manico a intreccio, le sneackers doppie in lino e pelle, i capispalla con pelle doppiata con una rete effetto 3D. I colori sono dei bianchi imperfetti, color sabbia, grigi e carta da zucchero.

Unire la moda alla cultura è importante per far comprendere il  lavoro che milioni di persone ogni giorno conducono in  questo campo.  Trussardi ,con grande abilità intellettiva e stilistica, è riuscita in questo arduo compito a cui molti brand ormai non si espongono più.

Buona visione

Edoardo

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo1

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo2

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo3

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo4

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo5

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo6

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo7

 

Trussardi men's collection S/S 2016 Edoardo Alaimo8

 

Photocredits: Trussardi press office

 

Be first to comment