CHANEL: BORSE SENZA ETA’

 

Da sempre una donna elegante lo è anche grazie agli accessori che indossa che devono essere rigorosamente giusti in linea con la sua personalità: non troppo appariscenti, ma neanche cosi minimalisti.

Una cosa è certa: sapersi distinguere in mezzo alla folla anche solo con una borsa non è da tutti .Molte volte ho pensato che anche con un semplice tubino o con un pantalone in tinta unita con una giacca dal taglio maschile ed una 2.55 di Chanel si può uscire a colpo sicuro. Si, la maison francese che inventò la celebre borsa diventata un must nel febbraio del 1955 , è da tempo sinonimo di quello stile glamour, raffinato ma soprattutto femminile.

Proprio pochi giorni fa, intervistando la mia cara amica, la Principessa Isabella Orsini de Ligne de La Tremoille le ho chiesto come ami vestire e lei mi ha risposto (non avevo dubbi su questo…) che ama le tinte unite, e uscire al mattino a Parigi a passeggio con le sue stupende bimbe con un abitino semplice al quale abbina una borsa must, et voilà il gioco è fatto. Ecco si, care amiche, credo che una borsa di Chanel anche non come questa della nuova collezione “Paris Dallas” a frange cosi particolare ,debba entrare nel vostro armadio e deve essere indossata anche solo per un’uscita mattutina .Certo è che la collezione Métiers d’Art pre-fall by Karl Lagerfeld ambientata in un drive –in è stata davvero uno spettacolo nello spettacolo con l’arrivo dello stilista appunto con la famosa giornalista Anna Wintour su una stupenda decapottabile, e il ritorno a Dallas è stato a dir poco trionfale.

La cosa bella però, di queste mitiche borse compagne di tante avventure è che non hanno un’età; la si può indossare a venti a trenta a quaranta, insomma una Chanel è per tutta la vita: la compra la nonna e la impresta tranquillamente alla nipote. Questo è il motivo fondamentale per il quale una “sac” di Coco deve entrare nella nostra famiglia.

 

Grazia

 

Chanel bag Edoardo Alaimo G.P.1

  

Chanel bag Edoardo Alaimo G.P.2

 

Chanel bag Edoardo Alaimo G.P.3

 

 

 

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.