FIRST HOTEL: Un modus vivendi artistico esprime il nuovo lusso

Esprimere il lusso oggi è un compito molto arduo, soprattutto quando l’idea di questo spesso è stata unita a location davvero troppo pompose e dall’allure non contemporanea.
Prima dello scorso 11 Dicembre, nei miei più svariati cocktail in giro per la capitale, non mi era ancora capitato di accostarmi al THE FIRST, un hotel unico nel suo genere che racconta davvero un nuovo senso di eleganza metropolitana.
Come una vera galleria Newyorkese, l’ospite è accolto dall’arte che diventa la protagonista indiscussa di spazi timeless e mai banali e dalla hall fino al roof garden al sesto piano qui mi sento davvero nel 2013(quasi 2014) per un esperienza artistica unica.
L’occasione del mio incontro al The First è stato il party “Art carpet” voluto dall’elegante manager Giuseppe Falconieri, mente organizzativa dell’hotel sito nel cuore della Capitale, a due passi da Piazza del popolo.
Art Carpet“, in occasione del Santo Natale 2013,  ha permesso a un parterre veramente selezionato di accostarsi alle prelibatezze del ristorante stellato All’oro,  (1 stella Michelin) e di scoprire moltissime opere  dei più importanti artisti contemporanei: Da Cristiano Pintaldi a Danilo Bucchi, da Mario Schifano a  Francesca Leone.

  Roma ti permette di vivere ogni giorno esperienze diverse eventi mondani, mostre e nuove visioni,, ma non per questo sempre positive o degne di nota. Ecco perchè questo post, per celebrare un luogo che fa del gusto e della contemporaneità la sua chiave di lettura, ed è questo che sul mio blog voglio  condividere con voi … Perchè come diceva Dostoevskij

” La bellezza salverà il mondo”

Some pictures by Iphone
I wear: 
 Carlo Pignatelli jacket
Carlo Pignatelli shirt
Gattinoni scarf
Versace pants
Church’s shoes
Hermès croco belt
Badura Ipad case

Leave a Reply