Il Cappotto

E’ un immenso piacere reinagurare con voi la nuova stagione autunnale qui sul mio fashion blog, che ha visto quest’anno così tanti successi anche grazie al vostro sostegno.
Il nuovo post ho deciso di dedicarlo ai capispalla uomo, pezzi necessari all’interno di ogni guardaroba ma da ricercare sempre con un dettaglio in più, che ci caratterizzi e ci distingua dagli altri.
La mia selezione personale ha cercato di mostrarvi i pezzi più rappresentativi presentati dai più grandi designers italiani ed internazionali; linee e ispirazioni da ricercare possibili da ricercare  anche in brands differenti.
Il mio cappotto preferito della stagione è stato comunque proposto da Nicolas Ghesquierè per Balenciaga. Adoro le proporzioni over size e il tweed di lana usato per l’abbigliamento maschile. Pregiati poi i pezzi presentati da Hermès in alligatore e di grande pregio le collezioni di Canali  e Burberry Prorsum dal taglio rigorosamente sartoriale. Un trend diffuso quest’anno per l’inverno è poi l’ispirazione al Giappone e alle stampe orientali, proposte sempre in chiavi diverse da Dries Van Noten, Etro e Louis Vuitton.
E per voi ? Qual’ è il  “the best coat”?
Bentornati 🙂

Perfetto e senza tempo il cappotto in cashmere cammello di Burberry Prorsum
Cappe in suede dall’allure british per John Varvatos

Pregiatissimi tagli di alligatore ornano i  capispalla firmati Hermès
Montgomery style ornato di pelliccia di volpe per Louis Vuitton
Bon ton rigoroso per i cappottini di Brioni
Dandy style con ispirazioni japan per Etro
Perfezione del taglio e della silhouette maschile da Canali
Modello a vestaglia con l’aggiunta di marsupi luxury in Astrakan da Fendi

Allure metropolitana con l’aggiunta di leather details per Costume National

Proporzioni decisamente over per Balenciaga

Ispirazioni clericali da Dolce&Gabbana
Micro fantasie pied de poule di Valentino

Rivisitazioni del classico piumino trapuntato eseguite dal maestro Giorgio Armani



Photocredits: style.com

5 Comments

  • Rispondi agosto 31, 2013

    Anonymous

    Bellissimo Etro e Balenciaga… Molti anche se sicuramente di gusto li considero un pò banali.

    Federica

  • Rispondi agosto 31, 2013

    Gabriele M.

    Le ispirazioni ” china” sono davvero interessanti!!!

    Ma avendo visto Vuitton e Dries Van Noten sembrano la stessa cosa !!!

    Chi simula chi secondo te?

    • Rispondi agosto 31, 2013

      I Monili 2010

      Beh è difficile da dire… Considera che ogni ufficio stile di alta gamma ha comunque dei cool hunters di livello che cercano di diversificare la tendenza, tuttavia se in un periodo particolare c’è un ritorno al Giappone per esempio, sarà inevitabile vederne delle stampe in più di una collezione.

  • Rispondi agosto 31, 2013

    Francesca V.

    Dolce&Gabbana tutta la vita… Senza tempo!!!!!!!!!!

Leave a Reply