ACCADEMIA FACTORY

A Roma è qui che si coltivano i talenti…E i giovani da tutto il mondo vivono un’esperienza formativa unica ed affascinante.
L’evento dell’accademia di Costume e di Moda è stato il mio preferito di tutto il calendario di Alta Roma 2013. Questo perchè da fashion blogger e comunicatore di moda ritengo che la cosa più importante oggi sia promuovere un senso alto di cultura di moda nei giovani ed alimentare continuamente in fieri un talento, un ‘ arte, una visione interiore.
Quest’anno, all’interno degli spazi dell’accademia di Via della Rondinella, designers del primo, secondo e terzo anno accademico hanno messo in mostra lavori davvero straordinari, che dimostrano non solo una grande espressività creativa, ma anche una capacità sorprendente di team working.
A colpirmi particolarmente l’abito-istallazione di haute couture di Maurizio Galante “Green wave” che per le suggestive onde naturali rimembra nella mia mente in cangiante gioco di colori del mare della Sicilia.
Come non attenzionare poi gli elegantissimi kimono appesi in ogni dove, realizzati dagli allievi del primo anno partendo dalla ghinea, un materiale povero a cui dare nuova vita attraverso i decori raffinatissimi degli stilisti di oggi, che si sono ispirati alle stampe giapponesi del XV e XVI secolo.
E poi tanti gli abiti o meglio ” le sculture da indossare”, (come amo personalmente definirle) che ho notato, attenzionati dalla stessa Suzy Menkes, celebre firma giornalistica e ospite anche lei di questo splendido evento.
Un’ accademia di cui si sentirà sempre parlar molto… Che ha fatto risplendere la città eterna di una luce giovane e ipercreativa.

I wear:
Harmont&Blaine total look
www.harmontblaine.it
Louis vuitton keepall 45 damier ebene bag
Angela Puttini Capri necklace
Photocredits: Ufficio stampa Accademia di costume e di moda

2 Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.